Smart Working perché adottarlo? Ecco i motivi!

smart working falsi miti
  • Smartworking è sinonimo di telelavoro
  • Lo smart working genera isolamento
  • Non troverò un posto dove sedermi quando andrò in ufficio
  • Le persone che lavorano in smart working sono meno produttive

Si parla spesso di smart working, ma perchè adottarlo? Cos’è? Quali sono i vantaggi?

Innanzitutto, lo smart working non è né un inglesismo per definire il telelavoro né la definizione di lavorare da casa una volta alla settimana. 

Lo smart working presuppone il ripensamento “intelligente” sia delle modalità con cui si svolgono le attività lavorative, riprogettandole sul raggiungimento degli obbiettivi e non sulla base delle ore di lavoro, che degli spazi aziendali, rimuovendo il vincolo legato al concetto di postazione fissa che non si sposa con i principi di personalizzazione e flessibilità.

Per gli smart worker i concetti di sede di lavoro, scrivania, ufficio possono essere in parte desueti, sono risorse prenotabili secondo le puntuali necessità dettate dal proprio lavoro o dalla necessità di incontrare fisicamente qualcuno.

Lo smart working è un grande incentivo per tutti i dipendenti, che si sentono più motivati e legati all’azienda. Inoltre, la riduzione delle occasioni di stress rende il lavoratore sicuramente molto più produttivo.

Con la Fase 2 molti sono tornati al lavoro e le situazioni di stress sono aumentate, poiché hanno dovuto trovare un’alternativa per i figli, troppo piccoli per andare a scuola. Come racconta Sonia «Mia madre e mio padre pur essendo anziani sono molto energici e si sono sempre occupati dei miei figli, ma oggi non me la sento di metterli in pericolo”. Questo genera una situazione di stress e i lavoratori si troveranno costretti a chiedere una riduzione dei turni, congedi parentali o aumenti di stipendio per pagare la baby sitter.

Ma il caso di Sonia non è l’unico, molti genitori da oggi devono fare i conti con il ritorno al lavoro e i nonni da proteggere.(https://www.ilmessaggero.it/mind_the_gap/fase_2_mamme_lavoro_baby_sitter_vicina-5209317.html)

E se tutti ci trovassimo nella stessa situazione? Soprattutto in questa stagione in cui i malanni sono alle porte?

L’uso dello smart working è la soluzione adeguata? Scopriamolo insieme!

Smart Working-Perché adottarlo? Quali sono i vantaggi?

vantaggi smart working lato aziende

AZIENDE

smart working perchè adottarlo?

  • Significativa riduzione dei costi
  • Minor tasso di assenteismo
  • Maggiore produttività
  • Risparmio di tempo
  • Minor utilizzo di risorse (riscaldamento, cancellaria, corrente elettrica)

Le aziende che adottano un modello “maturo” di Smart Working hanno un incremento della produttività pari a circa il 15% per lavoratore, che a livello di sistema Paese significa 13,7 miliardi di euro di benefici complessivi. (Osservatorio Smart Working del Politecnico di Milano)

vantaggi smart working lato dipendenti

SMART WORKER

smart working perchè adottarlo?

  • Maggiore engagement 
  • Risparmio di denaro (mezzi di trasporto)
  • Maggiore soddisfazione
  • Più orgogliosi dei risultati aziendali
  • Desiderio di rimanere più a lungo in azienda
  • Miglioramento del work-life balance

Gli smart worker, rispetto ai lavoratori tradizionali, hanno una migliore capacità di organizzare le attività lavorative, di bilanciare la vita privata con quella lavorativa e di trarre vantaggio dall’uso di strumenti digitali integrandoli con le pratiche tradizionali di collaborazione.(Osservatorio Smart Working del Politecnico di Milano)

AMBIENTE

vantaggi smart working per l'ambiente

Gli spostamenti casa-lavoro sono stati drasticamente ridotti, favorendo la diminuzione del traffico urbano. Questo ha comportato un’enorme riduzione delle emissioni di CO2, quindi un miglioramento nei livelli di inquinamento. Inoltre, lo stress causato dal traffico viene meno, migliorando la qualità di vita del lavoratore.

Una sola giornata a settimana di remote working può far risparmiare in media 40 ore all’anno di spostamenti; per l’ambiente, invece, determina una riduzione di emissioni pari a 135 kg di CO2 all’anno. (Osservatorio Smart Working del Politecnico di Milano)

In conclusione

meglio smart work che hard work

L’emergenza coronavirus e il conseguente periodo di lock down, ha dimostrato che lo smart working è altamente efficace e produttivo e permette di conciliare l’equilibrio tra vita privata e professionaleaumentando la motivazione e l’engagement delle persone che lavorano. 

La tecnologia si è rivelata un elemento chiave.

L’adozione delle soluzioni di communication & collaboration continuerà e diventerà parte del nostro vivere quotidiano. Per questo è emersa la necessità di modernizzazione le infrastrutture esistenti.

La digital trasformation è la chiave abilitante del processo di smart working in azienda.

Le aziende che ancora non si sono convinte dei vantaggi e restano con il dubbio se sia efficace o meno rimarranno indietro.

Vieni a conoscere la nostra soluzione per soddisfare le tue esigenze ed affrontare al meglio lo smart working!

Se non volete perdervi tutte le novità di innovazionedigitale seguiteci su:

English EN Greek EL Italian IT Romanian RO Spanish ES Turkish TR